ev-carto-img

Le aziende del settore cartotecnico incontrano l’ITI

Martedì 4 giugno, presso il Polo Scientifico Tecnico Professionale E. Fermi – G. Giorgi,  alcune tra le più importanti aziende del territorio si sono presentate agli studenti delle classi quinte  dei diversi indirizzi dell’istruzione tecnica.
Fosber, Toscotec, Fabio Perini, Futura Converting, Gambini, ACelli, Recard, PCMC hanno incontrato molti giovani che stanno per affacciarsi sul mondo del lavoro.
È stata occasione per le studentesse e gli studenti dell’ITI di scoprire quali sono le prospettive di crescita e carriera all’interno di aziende strutturate che operano nel mondo, e stabilire un contatto per una eventuale futura occupazione all’interno di una di queste realtà.

Articolo della Nazione del 03-06-2019

mec-carto

Biorobotici del Fermi terzi alla finale nazionale della Gara Makers

Biorobotici del Fermi si classificano terzi alla finale nazionale della Gara Makers Biennio delle Olimpiadi del Problem Solving

Un gruppo di studenti della classe 2CSA del Liceo delle Scienze Applicate (opzione Biorobotica)  formato da Iarina Birchi, Tommaso Manfreda, Giulio Paganelli e Leonardo Pellini è stata selezionata per partecipare alla fase nazionale della Gara Makers Biennio delle Olimpiadi del Problem Solving.

Alla selezione nazionale, il progetto dei ragazzi, “Funivia con sistema di sicurezza automatico” si è classificato al terzo posto.

Le Olimpiadi di Problem Solving, quest’anno alla 11-esima edizione, promosse dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, hanno proposto non solo gare di Problem Solving, ma anche competizioni a squadre di programmazione e makers, in cui gli ‘atleti’ hanno dovuto realizzare e programmare un prototipo secondo le caratteristiche previste dal bando.

E proprio in queste ultime gare gli studenti del Fermi si sono particolarmente distinti, raggiungendo il terzo posto nazionale della prestigiosa manifestazione.

Fermi-Biorobotica

ev-img-drsub

5A Elettrotecnici 2° posto – finale nazionale Olimpiadi dell’automazione

Secondi alle Olimpiadi nazionali

La classe 5 A Elettrotecnici dell’istituto Fermi si classifica al secondo posto alla finale nazionale delle Olimpiadi dell’automazione

drsub1Un gruppo di 8 ragazzi della nostra classe 5 A Elettrotecnici, Marta Battistoni, Benedetta Fazzi, Isaia Vannucchi, Daniele Doria, Federico Ghilardi, Federico Mauriello, Samuele Riccomini, Filippo Berchielli, coordinati dal prof. Andrea Naldi insieme a un gruppo di studenti dell’Istituto “G. Galilei” di Viareggio seguiti dai proff. Del Carlo e Gemignani, ha partecipato alla fase finale delle Olimpiadi dell’automazione che come ogni anno Siemens organizza in collaborazione con il Miur, classificandosi al secondo posto tra più di 60 istituti provenienti da tutte le regioni d’Italia. Un risultato eccezionale per il nostro istituto, che lo colloca tra le scuole più all’avanguardia sul territorio nazionale nel campo dell’automazione industriale.

Il progetto DRSUB (acronimo di drone subacqueo), è  consistito nella realizzazione di un drone subacqueo di piccole dimensioni in grado di pulire gli scafi (refitting) delle imbarcazioni da diporto dalla colonizzazione di alghe, cirripedi e altri organismi acquatici mediante l’azione combinata dell’acqua in pressione e di un raschietto meccanico intercambiabile a seconda del grado di pulizia richiesto, nel pieno rispetto dell’ambiente.

Attualmente per pulire gli scafi dalle incrostazioni, si utilizzano vernici particolari chiamate appunto vernici antivegetative (in inglese antifouling) che contengono dei “biocidi”, additivi che inibiscono l’attecchimento di organismi viventi. Queste sostanze chimiche sono veri e propri veleni che vengono rilasciati in maniera controllata nel tempo, provocando un inevitabile inquinamento delle acque marine. Terminata l’azione di tali vernici, è necessario “fare carena” ovvero portare la barca fuori dall’acqua, a secco nel rimessaggio, ed intervenire raschiando le concrezioni con costi di manodopera non indifferenti.

DRSUB, essendo un drone di nuova generazione, piccolo ed estremamente maneggevole, è in grado di aderire alla chiglia e di pulirla utilizzando sia l’azione meccanica del raschietto sia la forza

dell’acqua in pressione a 10 bar (idrogetto). Il drone è gestito direttamente tramite un’apposita APP sviluppata per sistemi Android1 e iOS e utilizza i sensori di rollio, beccheggio ed azimut presenti in qualsiasi smartphone di nuova generazione, consentendo all’operatore, presente sull’imbarcazione, di muoversi lungo lo scafo e di utilizzare il proprio cellulare come un telecomando seguendo, attraverso una webcam, le fasi di pulitura subacquea del drone. Attualmente in commercio non esiste niente di simile di dimensioni così ridotte controllato direttamente da un’APP dedicata.

Per il funzionamento del drone, è sufficiente una comune idropulitrice ed un quadro di controllo con all’interno un PLC Siemens S71200 da posizionare a bordo dell’imbarcazione.

drone-sub-3I docenti dell’IIS Galilei Artiglio e dell’ISI Fermi hanno iniziato a programmare le attività già a partire dall’anno scolastico scorso, l’anno 2017-2018: gli incontri tra gli studenti sono stati organizzati periodicamente nei laboratori delle due scuole, con incontri anche pomeridiani al di fuori dell’orario scolastico, il che ha consentito un ottimo lavoro di gruppo e lo scambio di conoscenze riconducibili ad esperienze diverse.

Il progetto DRSUB ha avuto una rilevanza didattica multidisciplinare ed una importante attività di coordinamento tra i due Istituti che ha portato gli studenti ad un proficuo lavoro di gruppo.

Al di là del prototipo realizzato dagli studenti, il drone ha un potenziale e un interesse commerciale reale, vista la scarsa presenza sul mercato di piccoli robot con queste caratteristiche, cioè in grado di lavorare in idrodinamica senza la necessità di sollevare la barca al di sopra del livello del mare. Il nostro augurio è  che da questa idea e da questo concorso possa poi svilupparsi anche una vera e propria attività imprenditoriale che porti alla produzione e alla commercializzazione del nostro drone.

Le più vive congratulazioni a tutta l’equipe che ha lavorato al progetto.

drsub1

 

 

 

 

 

 

 

drone-sub-2

 

drone-sub-3

 

PS-2CSA

La 2CSA SI CLASSIFICA ALLE OLIMPIADI DEL PROBLEM SOLVING

Gruppo di studenti della classe 2CSA del Liceo delle Scienze Applicate (opzione Biorobotica) si classifica per la fase nazionale delle Olimpiadi del problem solving con il progetto “Funivia con sistema di sicurezza automatico”

Il gruppo della 2 CSA del Liceo delle Scienze Applicate del Polo Fermi-Giorgi, formato da Iarina Birchi, Tommaso Manfreda, Giulio Paganelli e Leonardo Pellini è stata selezionata tra i cinque finalisti della fase nazionale della “Gara Makers” delle Olimpiadi del Problem Solving.
I ragazzi presentano il loro progetto nel video:

giorgi-5d

5d del Giorgi impegnata nel progetto Fermata d’autobus

Buone pratiche sui bus, spot con i ragazzi del Giorgi

IMG 20190322 104602I grandi cambiamenti partono da piccoli gesti individuali e i ragazzi sono i maestri ideali per trasmettere le buone pratiche ai loro coetanei. In questa linea si colloca Fermata d’autobus un progetto didattico rivolto alle scuole superiori a cura di Ctt nord in collaborazione con la cooperativa Itinera. Questa mattina (22 marzo) gli alunni della classe 5D dell’istituto Giorgi si sono ritrovati su un bus parcheggiato fuori porta Elisa per girare uno spot di promozione al trasporto pubblico. Alle riprese hanno partecipato anche Massimo Diodati presidente dell’Unione ciechi di Lucca e Max Mallegni, vice presidente nazionale di Anmil sport. [leggi tutto]


TGNOI



Articolo tratto dal Tirreno
 5d-Giorgi-Lucca-IlTirreno
esamelogo

Novità Esami di Stato

 Novità a.s. 2018/2019

Esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado – anno scolastico 2018/2019

Esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado – anno scolastico 2018/2019- Candidati interni ed esterni: termini e modalità di presentazione delle domande di partecipazione.
(Prot. n. 17676 del 12-10-2018)

Esami di Stato del secondo ciclo di istruzione a.s. 2018/2019 D.M. 769 del 26 Novembre 2018

Quadri di riferimento per la redazione e lo svolgimento delle prove scritte” e “Griglie di valutazione per l’attribuzione dei punteggi” per gli Esami di Stato del secondo ciclo di istruzione


Documenti Allegati

D.M. 769 del 26 novembre 2018

Nota prot. 19890 del 26 novembre 2018

Quadro di riferimento prima prova


Quadri di riferimento Licei

QDR liceo artistico LI05 rev

QDR liceo artistico LI06

QDR liceo artistico LI07 rev

QDR liceo artistico LI08 rev

QDR liceo artistico LI09 rev

QDR liceo artistico LI10 rev

QDR liceo classico LI01 22 11

QDR liceo coreutico LI14

QDR liceo linguistico LI04 22 11

QDR liceo musicale LI13

QDR liceo scientifico LI02 _LI15 22 11

QDR liceo scientifico LI02 22 11

QDR liceo scientifico LI03

QDR liceo scienze umane LES LI12

QDR liceo scienze umane LI11


Quadri di riferimento Professionali

IPIB QDR prod chim biolog 22 11

IPIM QDR TECNICO DEL MARE 22 11

IPVP QDR VALORIZZ E COMMERC 22 11

IPTS QDR TESSILE SARTORIALE 22 11

IPPD QDR ALBERGHIERI PRODOTTI DOLCIARI 22 11

IPMM QDR MANUT MEZZI TRASPORTO 22 11

IPIL QDR_PROD.I.A. ART INDUSTRIA 22 11

IPIG QDR INDUSTRIA GRAFICA 22 11

IPIC QdR ceramic 22 11

IPGF QDR GESTIONI FORESTALI 22 11

IPFA IPAB QDR FOTOGRAFIA 22 11

IPEN QDR ALBERGHIERI CUCINA 22 11

IPCP QDR prom comm 22 11

IPAV QDR AUDIOVISIIV 22 11

IPAR IPAO QDR METALLI OREFICERIA 22 11

IPAO QDR METALLI OREFICERIA 22 11

IPAN QDR LAPID 22 11 IPAI QDR 22 11

IPAF QDR arredi 22 11

IPAA QDR CERAMICA 22 11

IP09 QDR Manutenzione e Assistenza tec 22 11

IP08 QDR SERVIZI COMMERCIALI 22 11

IP07 QDR ALBERGHIERI ACC TURISTICA 22 11

IP06 QDR ALBERGHIERI SALA E VENDITA 22 11 docx

IP04 QDR SOCIO-SANITARI OTTICO 22 11

IP03 QDR SOCIO-SANITARI ODONTOTECNICO 22 11

IP02 QDR SOCIO-SANITARI

IP02 docx IP01 QDR SERVIZI AGR 22 11


Quadri di riferimento Tecnici 

QDR ITCM 1 Chimica e Materiali

QDR AFM ITAF 1

QDR AFM ITRI 1

QDR AFM ITSI2

QDR AGR GEST AMBIENTE ITGA 22 11

QDR AGR PROD TRASFORM ITPT 1

QDR AGR VITICOLTURA ITVE 1

QDR AUTOMAZIONE ITAT 1

QDR BIOTECNOLOGIE AMBIENTALI ITBA 1

QDR BIOTECNOLOGIE SANITARIE ITBS 1

QDR CAT ITCA 1

QDR CAT GEOTECNICO ITGT 1

QDR CAT LEGNO ITCL 1

QDR CONDUZIONE impianti mar ITCI 1

QDR CONDUZIONE MEZZO AEREO ITCR 1

QDR CONDUZIONE MEZZO NAVALE ITCN 1

QDR COSTR MEZZO ITCS 1

QDR COSTR MEZZO aereo ITCT 1

QDR COSTR MEZZO NAVALE ITCV 1

QDR ELETTRONICA ITEC 1

QDR ELETTROTECNICA ITET 1

QDR ENERGIA ITEN 1

QDR INFORMATICA ITIA 1

QDR IT 15 grafica e comunicazione 1 rev (2)

QDR ITCZ CALZATURE E MODA 1

QDR ITT IT04 1

QDR LOGISTICA ITLG 1

QDR MECC MECCATR ENERGIA ITMM 1

QDR SISTEMA MODA ITAM 1

QDR TECNOLOGIA MAT PLASTICHE ITMP 1

QDR TECNOLOGIA OCCHIALE ITMO 1

QDR TECNOLOGIE CARTARIE ITTC 1

QDR TELECOMUNICAZIONI ITTL 1


Esame di Stato 2018/2019 – Secondaria di II grado

On line i primi esempi di tracce per la prova di italiano della nuova Maturità per accompagnare gli studenti e le scuole nel percorso di preparazione

Documenti Allegati

Esempio Tipologia – A

Esempio1 Tipologia – B

Esempio2 Tipologia – B

Esempio Tipologia – C


Esempio seconda prova

Esempio IPEN Esempio ITPT

Esempio LI02-LI03-LI15 Fis

Esempio LI02-LI03-LI15 Mat

Esempio LI02-LI03-LI15 Mat-Fis

Esempio LI04 Francese 1

Esempio LI04 Inglese 1

Esempio1 LI01 Gr-Lat

Esempio2 LI01 Lat-Gr

Esempio3 LI01 Gr

Esempio4 LI01 Lat


Per approfondire

Scuola, la nuova # Maturità nella circolare rivolta a scuole e studenti

Giovedì, 04 ottobre 2018

Due prove scritte invece di tre, più l’orale. Più attenzione al percorso svolto dai ragazzi nell’ultimo triennio, con un punteggio maggiore assegnato al credito scolastico. Griglie di valutazione nazionali per la correzione delle prove scritte.

Sono alcune delle novità dell’Esame di Stato conclusivo della scuola secondaria di II grado, che entrano in vigore da quest’anno scolastico, illustrate nella circolare che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha inviato oggi alle scuole, per dare un quadro chiaro a docenti e studenti.

Con la circolare sono stati inviati alle scuole anche altri due importanti allegati operativi: Il Documento di lavoro elaborato da una commissione di esperti guidata dal linguista Luca Serianni per la preparazione delle tracce della prima prova scritta, italiano, e le Indicazioni per l’elaborazione delle griglie di correzione delle due prove scritte.

Le indicazioni per la prima prova, in particolare, sono pensate per chi dovrà costruire le tracce nazionali, ma anche per il lavoro che dovranno svolgere in classe i docenti alla luce di alcune novità che vengono introdotte da quest’anno.

“Accompagneremo le scuole e i ragazzi verso il nuovo Esame – sottolinea il Ministro Marco Bussetti, che ha lanciato la circolare con un video sul suo profilo Facebook -. Quella di oggi è una circolare con le prime indicazioni operative. Ci saranno poi momenti di formazione per gli insegnanti e le commissioni e, attraverso i canali di comunicazione del Ministero, sito e social, ci rivolgeremo anche a studenti e famiglie. Quando un Esame cambia, bisogna stare al fianco della scuola e di chi quella prova deve superarla per fornire tutti i chiarimenti che servono. Lo faremo con altre indicazioni, video esplicativi, interventi di esperti. Vogliamo che ogni novità sia accompagnata da azioni specifiche di supporto. E ai ragazzi dico: se avete domande fatevi avanti, anche sui social, risponderemo ai vostri dubbi”.

I requisiti di accesso all’Esame:
Quest’anno non saranno requisito di accesso né la partecipazione, durante l’ultimo anno di corso, alla prova nazionale INVALSI, né lo svolgimento delle ore di Alternanza Scuola-Lavoro, come previsto dal decreto cosiddetto Milleproroghe, recentemente approvato in Parlamento. Per poter essere ammessi alle prove bisognerà aver frequentato almeno i tre quarti del monte ore previsto, avere il 6 in ciascuna disciplina, avere la sufficienza nel comportamento. Il Consiglio di classe potrà deliberare l’ammissione anche con una insufficienza in una disciplina o gruppo di discipline valutate con un unico voto, ma dovrà motivare la propria scelta.

Il credito scolastico:
Il voto finale continuerà ad essere espresso in centesimi. Ma da quest’anno si darà più peso al percorso di studi: il credito maturato nell’ultimo triennio varrà fino a 40 punti su 100, invece degli attuali 25. Per chi fa l’Esame quest’anno ci sarà un’apposita comunicazione, entro gli scrutini intermedi, sul credito già maturato per il terzo e quarto anno, che sarà convertito in base alle nuove tabelle.

Le prove d’Esame e il punteggio finale:
Le prove scritte passano da tre a due. La prima prova scritta, italiano, in programma il prossimo 19 giugno, servirà ad accertare la padronanza della lingua, le capacità espressive e critiche delle studentesse e degli studenti. I maturandi dovranno produrre un elaborato scegliendo tra 7 tracce riferite a 3 tipologie di prove in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico.

Le tre tipologie di prova (invece delle quattro attuali) saranno: tipologia A (due tracce) – analisi del testo, tipologia B (tre tracce) – analisi e produzione di un testo argomentativo, tipologia C (due tracce) – riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità.  Per l’analisi del testo la novità principale riguarda il numero di tracce proposte: gli autori saranno due, anziché uno come accadeva fino ad ora. Questo per coprire ambiti cronologici, generi e forme testuali diversi. Potranno essere proposti testi letterari dall’Unità d’Italia a oggi.

L’analisi e produzione di un testo argomentativo (tipologia B) proporrà ai maturandi un singolo testo compiuto o un estratto da un testo più ampio, chiedendone l’interpretazione  seguita da una riflessione dello studente. La tipologia C, il ‘vero e proprio’ tema, proporrà problematiche vicine all’orizzonte delle esperienze di studentesse e studenti e potrà essere accompagnata da un breve testo di appoggio che fornisca ulteriori spunti di riflessione.

La seconda prova scritta del 20 giugno riguarderà una o più discipline caratterizzanti i percorsi di studio. Con la circolare inviata oggi si forniscono alle scuole le prime indicazioni sulla seconda prova, con una novità: saranno previste, secondo la nuova normativa vigente, griglie nazionali di valutazione che saranno fornite alle commissioni per una correzione più omogenea ed equa. Le griglie ci saranno anche per la correzione della prova di italiano.

Il punteggio finale sarà in centesimi. Si parte dal credito scolastico (fino a 40 punti). Alla commissione spettano poi fino a 60 punti: massimo 20 per ciascuna delle due prove scritte e 20 per il colloquio. Il punteggio minimo per superare l’esame resta fissato in 60 punti. La Commissione d’esame può motivatamente integrare il punteggio, fino ad un massimo di 5 punti, ove il candidato abbia ottenuto un credito scolastico di almeno 30 punti e un risultato complessivo nelle prove di esame di almeno 50 punti.

A gennaio saranno comunicate agli studenti le materie della seconda prova. A febbraio, con largo anticipo rispetto al passato, sarà pubblicata l’ordinanza relativa agli esami di Stato.


Maturità, dalla versione ai quesiti di matematica: ecco come saranno costruite le seconde prove [DOC]

INVALSI

Esempi di prove Grado 13 (per le classi V)

 

 

eclasses-banner

E-CLASSES PROJECT

[Dicembre 2018]


Link alla piattaformahttps://edu.e-classes.eu/

Brochure in Italiano: E-classes

E-Classes_Brochure_EN


Motivazione

Il progetto E-Classes vuole aiutare i professori delle scuole professionali a modificare e rafforzare la professionalità e le competenze dei giovani, con particolare attenzione a coloro a rischio di abbandono scolastico e aventi una carenza di competenze basilari, sviluppando una metodolgia focalizzata nell’utilizzo di sistemi ICT.

Il progetto ha come obbiettivo l’elaborazione, la formazione e la sperimentazione del modello pedagogico della Flippe Classroom, migliorando le competenze degli studenti e degli insegnanti delle scuole professionali

motivaz-flipped

Obbiettivi specifici

  • Rafforzamento delle abilità informatiche e l’adozione di pratiche di apprendimento collaborativo degli insegnanti di materie scientifiche e tecnologiche
  • Promozione della Flipped Classroom e del cambiamento nella tradizionale metodologia di insegnamento nelle scuole
  • Adottare un metodo basato sui risultati scolastici che si adatti anche a quegli studenti aventi un basso livello di competenze ed a rischio di abbandono scolastico
  • Acquisire strumenti per stimulare la creatività e l’innovazione
  • Stimulare gli studenti per un ruolo attivo e creativo tramite l’uso dell’ICT
  • Orientazione al mercato del lavoro in collaborazione con aziende
  • Offerta di tirocini a livello europeo per alunni ed insegnanti

 

Gruppi target

Gruppi target diretti:

  • Insegnanti VET
  • Alunni VET
  • Scuole VET
  • Aziende

Gruppi target indiretti:

  • Scuole (in generale)
  • Insegnanti e alunni (in generale)
  • Genitori
  • Centri di educazione e per la formazione / ONG nel campo educativo
  • Insegnanti, alunni / associazioni giovanili
  • Enti pubblici per l’educazione (centri di formazione per docenti)
  • Pubblico in generale

eClasses

Risultati attesi

  • Linee guida per la metodolgia della Flipped Classroom e come crearla e usarla per le materie scientifiche, tecnologiche e altre aree disciplinari
  • Corso on-line inerente alla metodolgia della Flipped Classroom per professori VET
  • Flipped Classroom: lezioni mltimediali
  • Video per l’orientazione e l’integrazione lavorativa tra studenti, scuole e aziende
  • Formazione professionale per docenti e formatori
  • Eventi multiplicatori e attività di diffusione

 


E-Classes_Brochure_EN

STAFF di Progetto:

Rappresentante legale e responsabile :

Giuseppe Italiano

Gruppo di Ricerca:

Massimo Fontanelli –  D.S polo SC. Tec. Prof.le  Fermi – Giorgi (LU) associato CIPAT

Daniele Santagai – D.S. istituto Datini (PO) associato CIPAT

Marussia Pastacaldi – coordinamento scientifico-didattico

Alfio Salsi – coordinamento tecnico e amministrativo

Vaiani Elena – docente ricercatore – polo Fermi-Giorgi (LU)

Barbara Scattini docente ricercatore – polo Fermi-Giorgi (LU)

Giovanna Lazzurri docente ricercatore – polo Fermi-Giorgi (LU)

Anna Teseo – docente ricercatore – ISI Garfagnana (LU)

Giovanni Cormaci – docente ricercatore Istituto Datini (PO)

Anna Luise – docente ricercatore Istituto Datini (PO

Marco Manzuoli- docente ricercatore Istituto Datini (PO)

Context

Programme: Erasmus+

Key Action: Cooperation for innovation and the exchange of good practices

Action: Strategic Partnerships

Field: Strategic Partnerships for vocational education and training

Project Identification

 Project Title: Flip your classes through multimedia enriched apprenticeship simulations and develop e-skills for VET teachers and students to enhance youth employability

Project Acronym: E-Classes

 Project Start Date: 01.10.2017

Project End date: 30.09.2019

 Partnership

 Applicant Organisation – P1: Technological High School of Mechatronics and Automation (Romania) – http://www.ltma.ro

Partners:

 P2: Fundatia EuroEd, Iasi (Romania) – www.euroed.ro

P3: Confederacion Espanola De Centros De Ensenanza Asociacion C.E.C.E. – www.cece.es

P4: Centro Superior De Formacion Europa SUR – www.cesurformacion.com

P5: Association “IT World BG” – www.it-world.bg

P6: Bulgarian Association of Networking Academies – www.bana-bg.org

P7: CIPAT, Florence (Italy) – www.cipat.it

P8: Pixel Associazione, Florence (Italy) – www.pixel-online.net

 Aim of the project

 The Commission’s Education & Training Monitor shows that serious challenges remain across the EU, 22% of 15-year-olds underachieve in scientific disciplines and there is a significant mismatch between the educational institutions offer and the labour market needs. The rapid digital change in our society and economy means more demand for digital skills and competences. Education and training must address this need, which requires investment in infrastructure, training for teachers, organisational change and the development of high quality educational resources, including apps and software.

The project E-Classes responds to the urgency for Europe:  to develop professional and pedagogic competences among teachers and trainers enhancing ICT uptake in teaching and learning, through the support of learning and access to OER in the education and training fields with the aims to combining higher levels of excellence and attractiveness with increased opportunities for all.

E-Classes wants to help the VET teachers in revising and strengthening the professional profile and improving the attainment of young people, particularly those at risk of early school leaving and with low basic skills, developing a methodology especially focusing on the use of ICT.

The project’s main aim is to elaborate, train and experiment the flipped classroom pedagogic model improving VET teachers and students e-competences, also with the involvement of companies partnerships through multimedia enriched apprenticeship simulations for enhancing youth employability.

 Specific objectives

 – strengthen the e-skills and the adoption of practices of collaborative learning for teachers for science and technological disciplines;

– adopt an approach based on learning outcomes also suitable for low skilled learners and with risk of dropout;

 – assimilate a sensitive culture to the value of non-formal and informal learning, supported alternative for learners less interested in the academic world, as well as at-risk groups;

 – acquire the tools to stimulate creativity and innovation through the learning of new knowledge to create and manage multimedia educational resources;

– stimulate students’ active and creative role with the use of ICT and OER in the learning process;

– bring companies in collaboration for creation of relevant educational products for students on job orientation and integration;

– offer training and exchange of experiences at EU level both for teachers and students