Teatro a scuola con Andrea Buscemi

L’attore e regista ha firmato un accordo con l’Isi Fermi di Lucca per portare il teatro nella scuola e viceversa.
Già nelle scorse settimane aveva diretto “Anna e le altre, frammenti di un martirio”, rappresentazione teatrale di Alberto Severi dedicata al ricordo della strage di S. Anna di Stazzema. Ma ora il legame tra L’isi Fermi e Andrea Buscemi diventa più stretto. L’attore e regista ha firmato un accordo con la dirigente Donatella Buonriposi per portare il teatro nella scuola e viceversa.
Obiettivo del protocollo, voluto e coordinato dal professor Gherardo Fehr, promuovere la cultura teatrale e avvicinare gli studenti alla grande drammaturgia della tradizione italiana e straniera, alle opere teatrali che affrontano tematiche idonee all’arricchimento dell’offerta formativa e dei programmi scolastici, ai testi teatrali di alcuni autori locali e alla rivisitazione drammatizzata di opere letterarie, storiche, filosofiche.

Un convegno per presentare il nuovo liceo sportivo

Il 20 marzo un incontro al real Collegio per introdurre l’apertura della nuova scuola prevista a settembre.
A settembre, a Lucca, iniziano le lezioni del nuovo Liceo scientifico sportivo. Con circa 60 studenti, la nuova scuola nasce all’interno del Polo tecnologico “Fermi-Giorgi” che già accoglie il Liceo scientifico delle scienze applicate, l’Istituto tecnico tecnologico e l’Istituto professionale industria e artigianato.
Un appuntamento importante per la scuola lucchese, che sarà preceduto da un convegno dal titolo “Studiare fare sport”, in programma al Real Collegio il 20 marzo prossimo. L’iniziativa è stata presentata a palazzo Ducale, alla presenza del presidente della commissione cultura del senato Andrea Marcucci e del presidente della provincia Stefano Baccellii, dalla dirigente scolastica Donatella Buonriposi.
Grande interesse ovviamente per quello che sarà il nuovo liceo sportivo. Sarà a tutti gli effetti uno scientifico, anche se non prevede lo studio del latino, e con 6 ore alla settimana di scienze motorie e discipline sportive.
Ma la distinzione principale dalle altre scuole sta principalmente nell’organizzazione della didattica, che sarà modulata tenendo conto degli impegni sportivi dei ragazzi, e soprattutto nell’utilizzo delle nuove tecnologie in modo da favorire lo studio a distanza. Insomma, se in passato studio e sport non andavano d’accordo oggi viene data ai ragazzi la
possibilità di coltivare la loro passione e di avere una preparazione che, una volta terminato il percorso sportivo agonistico, consenta loro di sviluppare una nuova professionalità.

I migliori Licei Scientifici della Toscana

La Fondazione Giovanni Agnelli ha inaugurato il sito web Eduscopio.it, dove è possibile confrontare i vari indicatori che differenziano una scuola dall’altra. Secondo questa indagine risulta che il nostro Liceo Scientifico delle Scienze Applicate è tra le prime cinque scuole a indirizzo scientifico della Toscana. Infatti l’Ulisse Dini di Pisa occupa la prima posizione con 95 punti, il Carlo Lorenzini di Pescia la seconda con 91 punti, il Piero Della Francesca di Sansepolcro la terza con 87 punti, il Galileo Galilei di Siena la quarta con 85 punti e l’Enrico Fermi di Lucca la quinta con 82 punti.